TESI VALERIO

TESI VALERIO

Elezione: Architetto, funzionario della Soprintendenza Firenze, eletto Accademico Onorario 24.09.2018; eletto Accademico Corrispondente il 01.10.2019

Classe di appartenenza: Architettura

Ruolo Accademico: Accademico Corrispondente

Dopo la maturità classica, si laurea in architettura a Firenze, con il massimo dei voti e lode (1990). Nel 1991 vince il concorso per il dottorato di ricerca in storia dell’architettura (1991-1995) e inizia a collaborare con le cattedre di restauro dei monumenti (prof. Francesco Gurrieri) e di storia dell’architettura (prof. Franco Borsi) presso la Facoltà di Architettura di Firenze, dove svolge attività didattica e di ricerca; successivamente consegue una borsa di studio post-dottorato (1996-1997) e un assegno di ricerca in restauro dei monumenti (1999). È stato professore a contratto di storia dell’architettura e di restauro architettonico presso la Facoltà di Architettura di Firenze.

Nel 1999 vince il concorso nazionale per ‘architetto direttore’ presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dal 2000 è in servizio presso la Soprintendenza di Arezzo, poi dal 2001 presso quella di Firenze, dove è stato coordinatore per il territorio della Provincia di Pistoia (2004-2018). Attualmente è responsabile dell’area funzionale ‘patrimonio architettonico’, coordinatore dell’ufficio per la città di Firenze, con responsabilità per il quartiere di San Giovanni e per il quartiere 2.

Nella sua attività presso la Soprintendenza di Firenze ha curato come progettista e direttore dei lavori il restauro di vari monumenti, tra cui Palazzo Pitti, la Certosa del Galluzzo, Villa Salviati (Firenze), l’Istituto degli Innocenti, la Grotta degli Animali nel Giardino della Villa Medicea di Castello; a Pistoia, la Basilica dell’Umiltà, il Battistero di San Giovanni in Corte, la Fortezza di Santa Barbara, il fregio ceramico dello Spedale del Ceppo, la Chiesa di San Leone; a Monsummano Terme, la Basilica di Santa Maria della Fontenova; a Serravalle Pistoiese, la Rocca Vecchia e la Torre del Barbarossa. In occasione di ‘Pistoia capitale italiana della cultura 2017’, ha curato l’allestimento della mostra dedicata alla Visitazione di Luca della Robbia nella chiesa di San Leone e l’allestimento del Museo del Ceppo, facendo parte del comitato scientifico del Museo.

È membro del Comitato Italiano ICOMOS (dal 2004).

Nel 2017 il restauro della facciata dell’Istituto degli Innocenti ha ricevuto il Premio Fondazione Marchi.

Nel corso della sua attività ha partecipato a convegni internazionali e nazionali, seminari e tavole rotonde, sui temi del restauro, dell’analisi e della valorizzazione del patrimonio culturale, presentando contributi originali sull’attività di restauro in Italia e all’estero (Francia, Bulgaria, Cina, Nicaragua, Colombia, Brasile), con circa settanta pubblicazioni su questi temi.

PUBBLICAZIONI  (2017 – 2019)

  • V. TESI,  G. TUCCI, V. BONORA, L. FIORINI, A. CONTI,  Laser scanning and modelling of barely visible features: the survey of the Grotto of the Animals at the Villa of Castello (Florence) , in “The International Archives of the Photogrammetry, Remote Sensing and Spatial Information Sciences”, Volume XLII-5/W1, pp.343-349,  Proceedings of ‘2017 GEOMATICS & RESTORATION – Conservation of Cultural Heritage in the Digital Era’, 22–24 May 2017, Florence, Italy (https://doi.org/10.5194/isprs-archives-XLII-5-W1-343-2017)
  • V. TESI, Un’occhiata sul cielo in E. TESTAFERRATA, V. TESI, Umberto Buscioni. Le vetrate della chiesa di San Paolo a Pistoia, Pistoia, Gli Ori editore, 2017, pp. 37-49
  • V. TESI, La chiesa di San Leone. Le vicende storiche, le pitture, il restauro, in La Visitazione di Luca della Robbia nella chiesa di San Leone, Pistoia, Giorgio Tesi Editrice, 2017, pp.105-123
  • G. BARTOLI, M. BETTI, F. CASARIN, V. TESI,  The Vasari’s Cupola of the Basilica dell’Umiltà in Pistoia. Studies, surveys, and one year structural monitoring results, in Atti del convegno ‘L’ingegneria sismica in Italia’ – ANIDIS 2017 (Pistoia, 17-21 settembre 2017)
  • V. TESI, G. TUCCI, V. BONORA, L. FIORINI, A. CONTI, Il modello digitale di una “macchina idraulica” del ‘500: la Grotta degli Animali della villa medicea di Castello, in “Ananke”, novembre 2017, atti “GeoRes 2017 – “Geomatics and Restoration: Conservation of Cultural Heritage in the Digital Era” (Conferenza internazionale su geomatica e restauro, Firenze, 22 – 24 maggio 2017), pp.63-70 [63-65]
  • Guida al Museo dello Spedale del Ceppo di Pistoia, a cura di V. TESI, e altri, Pistoia 2017
  • V. TESI, Il restauro dell’impianto idraulico della grotta degli Animali, a Castello, in “Opus Incertum”, 2018 (2019), Atti del convegno ‘Il Rinascimento delle grotte. Natura, arte e architettura in Italia e Francia nel Cinquecento’, Firenze, 22 febbraio 2018, pp.94-99
  • V. TESI  S. LANDI, F. FRATINI, E. CANTISANI, Il restauro della facciata brunelleschiana e dei cortili degli uomini e delle donne, Istituto degli Innocenti di Firenze, in Atti del convegno ‘Aplar – Applicazioni laser nel restauro 6’ (Firenze, 14-16 settembre 2017), Firenze, Nardini, 2019, pp. 17-32