Giacumacatos Andreas

Giacumacatos Andreas

Elezione: architetto, professore Accademia di Belle Arti di Atene; eletto Accademico d’Onore il 01.10.2019

Ruolo Accademico: Accademico d’Onore

 

Ha studiato musica ad Atene, sua città natale, e al Conservatorio Statale Luigi Cherubini di Firenze. Ha studiato architettura a Firenze e a Venezia. Dal 1981 e per quasi due decenni ha inizialmente collaborato e poi insegnato Storia dell’architettura moderna e contemporanea nella Facoltà di Architettura dell’Università di Firenze; ha inoltre insegnato architettura dei musei al corso di specializzazione in storia dell’arte presso la Facoltà di Lettere e Filosofia della stessa università. Dai primi anni 2000 è stato professore associato di storia, analisi critica e teoria dell’architettura nella Facoltà di Architettura dell’Università di Salonicco; è stato anche coordinatore del corso di specializzazione in museologia presso la stessa università. Nel 2010 ha vinto la cattedra di professore ordinario di Storia dell’architettura nella facoltà di Storia e Teoria dell’Arte dell’Accademia Superiore di Belle Arti di Atene: della stessa facoltà è stato anche preside.

Negli anni ’80 ha fondato e per tutti gli anni ’90 ha diretto a Firenze la casa editrice Aletheia.

Nel 1990 ha fondato e coordinato il gruppo greco del Docomomo, l’organizzazione internazionale per la tutela del patrimonio architettonico del XX secolo. Negli anni ’90 è stato commissario nazionale della Grecia alla Biennale architettura di Venezia; è stato inoltre membro fondatore e direttore dell’Istituto Ellenico di Architettura.

È stato per più di tre decenni redattore e consulente editoriale delle due più importanti riviste di architettura in Grecia Ha curato molte mostre. Nel 2005 il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi gli ha conferito l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine della Stella d’Italia per motivi culturali.

Ha pubblicato molti libri sull’architettura dell’ottocento e novecento in Grecia, Oggi è tra l’altro membro ordinario del Consiglio Centrale dei Monumenti presso il Ministero della Cultura greco.