Buonarroti Berlinghiero

Buonarroti Berlinghiero

Elezione: scultore; eletto Accademico d’Onore il 01.10.2019

Ruolo Accademico: Accademico d’Onore

 

Nasce a Fiesole nel 1942. Insegna per 15 anni Tecnologia grafica e Grafica editoriale presso l’Istituto per l’Arte e il Restauro “Palazzo Spinelli” di Firenze e Progettazione grafica presso l’Istituto di formazione professionale della Provincia di Firenze. Nel 2004 è docente di Percezione e comunicazione visiva nel corso di laurea in Design presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze. Dal 1985, per sei anni, è disegnatore scientifico botanico presso l’Istituto di Fisiologia Vegetale dell’Università degli Studi di Firenze. Si occupa di Teorie del Comico, dell’Humour e della Storia del Movimento Surrealista. Nel 1967 è tra i fondatori del Gruppo Stanza e svolgerà per molti anni attività di produzione di serigrafie artistiche. Nel 1971 contribuisce a fondare la rivista di umorismo grafico «Cà Balà» ed è redattore e disegnatore satirico della stessa per 10 anni. Nel 1992 fonda l’Istituto di Anomalistica e delle Singolarità, con conseguente attività di autoeditoria a tiratura limitata, sotto la sigla «Wunderkammer». Nell’ambito del laboratorio dell’Istituto di Anomalistica progetta e costruisce 6 prototipi in legno di macchine combinatorie, in grado di inventare, per mezzo di accostamenti casuali, avvicinamenti di concetti filosofico-letterari che vanno ogni possibile immaginazione. Tra le sue numerose pubblicazioni vi sono Atlante dell’ottica illusa (1989); Aga Magéra Difúra, Dizionario delle Lingue immaginarie (1994); Encyclopaedia Heterologica (1998); Forse Queneau (Chenò), Enciclopedia delle Scienze anomale (1999).