Turrini Stefano

Turrini Stefano

Elezione: Pittore, eletto Accademico Corrispondente 24.09.2018

Classe di appartenenza: Pittura

Ruolo Accademico: Accademico Corrispondente

 

Nasce a Figline Valdarno nel 1951. Nel 1955, per motivi di lavoro la famiglia si trasferisce a Firenze di conseguenza tutta la formazione scolastica avviene in città con il conseguimento del diploma di Maestro d’Arte presso l’Istituto Statale d’Arte e successivamente il diploma in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti.

Nei primi anni settanta lavora come operatore esterno al catalogo delle opere conservate presso i magazzini della Soprintendenza alle Gallerie di Firenze catalogando migliaia di opere che vi erano depositate. In quella rara occasione scopre direttamente la quantità e la qualità del patrimonio artistico posseduto dalla città anche nei suoi magazzini.

Altra esperienza molto importante in quegli anni è la sua partecipazione come responsabile alla conduzione del centro di attività espressive “La Tinaia” che era sorta nel 1975 all’interno dell’Ospedale Psichiatrico fiorentino. Sempre in quegli anni contribuisce attivamente alla chiusura di quell’istituzione manicomiale e contemporaneamente alla crescita del centro “La Tinaia” che negli anni acquisterà fama e prestigio internazionale. Dopo più di quaranta anni il centro di attività espressive è ancora in attività.

La sua attività artistica inizia nei primi anni settanta con alcuni ritratti di ricoverati dell’Ospedale Psichiatrico, del resto quella realtà era totalizzante dal punto di vista emotivo e visivo. Ben presto però si rende conto che, anziché proporre ciò che vede, la sua esigenza è piuttosto quella di produrre immagini. Inizia così una impegnata ricerca aniconica che è tuttora in pieno sviluppo e che negli anni è diventata un vero e proprio linguaggio astratto/concettuale, documentato da un’ampia bibliografia. Oltre alla pittura si occupa di scultura e opere in forma di libro d’artista in copia unica o collaborando con piccoli editori specializzati in multipli con tirature limitate.

È dai primi anni ottanta che propone con continuità il suo lavoro in spazi pubblici e gallerie private. Sue opere sono presenti in collezioni pubbliche e private in Italia e all’estero. Vive e lavora a Firenze.