Hussah Sabah Al-Salim Al-Sabah Sheikha

Hussah Sabah Al-Salim Al-Sabah Sheikha

Elezione: Sceicca, eletta Accademico d’Onore 14.10.1994

Ruolo Accademico: Accademico d’Onore

Dottoressa in letteratura inglese, Università del Kuwait.

Co-proprietaria (con il marito lo sceicco Nasser Al-Sabah) della Collezione Al-Sabah. Il Al-Sabah Collection è una collezione privata, che è in prestito allo Stato del Kuwait, sotto gli auspici del Ministero dell’Informazione, Kuwait.

Membro del Consiglio di Consiglio per la Cultura, Arte e Lettere, il Kuwait.

Ex membro del Comitato Direttivo del Centro di Ricerca Islamica di Storia, Arte e Cultura di Istanbul, Turchia.

Direttrice di Dar Al-Athar Al-Islamiyyah (Kuwait Museo di Arte Islamica), fin dalla sua apertura nel 1983.

Dar Al-Athar Al-Islamiyyah è l’istituzione in base alla collezione Al-Sabah. Esso amministra le varie attività accademiche e artistiche, che ruotano intorno a questa collezione. La raccolta in sé, considerato da molti studiosi di essere tra i più importanti concentrati di arte islamica del mondo, è una vasta e completa collezione di arte islamica che vanno dal primo Islam al 18° secolo, organizzate sia per periodo storico che per regione geografica. La biblioteca di riferimento e le pubblicazioni del Dar sono strettamente legate alla raccolta e alle attività del Dar. La serie di conferenze annuali sono un punto di riferimento per gli storici e gli specialisti, in quanto si tengono interventi di eminenti studiosi internazionali su vari argomenti di storia islamica, cultura ed arte, offrendo le più recenti ricerche al pubblico e promuovendo lo scambio accademico. Il Dar ha sponsorizzato gli scavi archeologici in Egitto che risalgono al periodo fatimide. La scuola d’arte associata al Dar (prima dell’invasione) ha promosso le competenze nei vari generi artistici che sono rappresentati nella collezione.

La seconda mostra itinerante sulla strada è la “Tesoro del Mondo: i Jewelled Arts dell’India nell’era dei Moghul” dal Al-Sabah Collection, che è stato inaugurata prima al British Museum di Londra il 16 maggio 2001 e al Metropolitan Museum of Art il 15 ottobre del 2001, mostrando un’espressione di sostegno del Kuwait per il popolo americano e del governo alla tragedia dell’11 settembre.