GENSINI PIERO

GENSINI PIERO

 

Elezione: Scultore eletto Accademico Corrispondente; eletto Accademico Ordinario; eletto Vicepresidente della Classe di Scultura

Classe di appartenenza: Scultura

Ruolo Accademico: Accademico Ordinario e Vice Presidente della  Classe di Scultura

Piero Gensini è nato a Firenze il 13 luglio 1945 dove tutt’oggi vive e lavora. Si è formato presso l’Istituto Statale d’Arte di Firenze, dove ha seguito i corsi di disegno di Onofrio Martinelli, dopo segue i corsi liberi all’Accademia di Belle Arti sotto la guida di Emanuele Cavalli. Determinante per il suo percorso artistico è stata la conoscenza nel 1973 dell’amico e maestro Gualtiero Nativi.

Artista poliedrico – dopo gli esordi come pittore si dedica alla scultura, alla quale affianca la pratica costante del disegno – Gensini ha esposto in numerose mostre personali in Italia  e all’estero tra cui a Barcellona nel 1992 e a Melbourne nel 2005. Ha partecipato a più di duecento rassegne collettive in Italia e all’estero:  Germania (Monaco), Francia (Parigi, Pantin e Reims), Spagna (Barcellona e Saragozza), Portogallo (Montemor-O-Novo), Taiwan (Hualien), Ungheria (Balatonfured) e Austria (Irdning).

Nel 2011  nel Salone dei 500 in Palazzo Vecchio (FI),  gli vengono assegnati:

–  il Premio alla Carriera  Artisticadalla Fondazione E. e M. Casini, e  il premio della   Presidenza del Senato.

Nel 2011 è stato invitato alla 54a Edizione della Biennale di Venezia – Padiglione Italia, Sala Nervi, Torino.

Ha inoltre preso parte a ventidue simposi internazionali di scultura.

Opere  in collezioni pubbliche e private. Tra le principali:

Collezione comunale, opere monumentali, Firenze; Collezione comunale all’aperto, Pontassieve (FI); Medagliere del Museo Nazionale del Bargello, FI; Centro d’arte Spazio/tempo, FI; Chiesa I Santi di Assisi Chiara e Francesco, FI; Collezione comunale all’aperto, Caorle (VE); Collezione comunale all’aperto, Ventimiglia (IM); Galleria Comunale d’Arte Contemporanea, Arezzo; Collezione “Cesare Zavattini”, Bologna; Casa Malaparte, Fondazione Ronchi, Capri (NA); Raccolta Internazionale di ceramica d’Arte Contemporanea, Castelli (TE); Parco Urbano di Sculture in Pietra, Fanano (MO); Museo d’arte contemporanea MAGI ‘900, Pieve di Cento (BO); Collezione all’aperto, Comunità montana Fontanabuona (GE); Raccolta Civica, Palazzo Sanjust, Teulada (CA); Collezione comunale all’aperto, Oristano; MAM Museo d’Arte sul Mare, San Benedetto del Tronto (AP); Collezione comunale all’aperto, Acquasanta Terme (AP); Pinacoteca Comunale, Civitella Val di Chiana (AR); Collezione comunale all’aperto, Città di Sennori (SS); Collezione comunale, Borno (BS);  Raccolta dell’Istituto Italiano di Cultura, Barcellona (Spagna); Collezione comunale all’aperto, Balatonfured (Ungheria); Hualien County Culture Hualien, Taiwan (RDC); Collezione Uber Gallery, Melbourne (Australia); Raccolta pubblica d’Arte contemporanea all’aperto, Irdning (Austria).