GAVAZZI GIUSEPPE

GAVAZZI GIUSEPPE

 

Elezione: Scultore, eletto Accademico Onorario 18.10.2007; eletto Accademico Ordinario 14.10.2008

Classe di appartenenza: Scultura

Ruolo Accademico: Accademico Ordinario

Nato in Francia a Marcoussis (vicino Parigi) il 22 settembre 1936 da Ugo ed Angelica Ducceschi, emigrati in Francia.

Nel 1940 Gavazzi torna a Pistoia e nel 1950 si iscrive all’Istituto d’Arte “Policarpo Petrocchi” Nella sua produzione artistica vede la presenza dal 1960 opere in legno, dal 1965 opere in terracotta e dal 1974 opere in bronzo.

La sua attività artistica si alterna sempre con il suo lavoro come restauratore: specializzatosi negli affresci della bottega fiorentina di Leonetto Tintori (1908- 2000), con il quale ha collaborato fin dal 1956, Gavazzi inizia da allora una luminosa carriera che lo pone come uno dei grandi restauratori in ambito italiano ed internazionale (ricordiamo fra gli altri gli affreschi di Giotto nella cappella degli Scovegni a Padova, Paolo Uccello, Duccio da Boninsegna a Siena, Andrea del Castagno, Simone Lorenzetti, Pinturicchio a Siena etc).

Di Giuseppe Gavazzi si sono occupati storici d’arte di fama internazionale, ma anche critici e cultori diversi, fra cui Cristina Acidini, Cecilia Alessi, Alessandro Andreini, Alessandro Bagnoli, Umberto Baldini, Alfiero Cappellini, Dino Carlesi, Enzo Carli, Enrico Crispolti, Mario de Micheli, Giorgio di Genova, Mina Gregori, Paola Grifoni, Marco Fagioli, Marco Goldin, Gabriele Holthius, Annamaria Iacuzzi, Mauro Innocenti, Nicola Micieli, Eleonora Negri, Armando Nocentini, Tommaaso Paloscia, Antonio Paolucci, Dino Pasquali, Quirino Principe, Mario Ruffini, Bruno Santi, Pier Carlo Santini, Max Seidel, Siliano Simoncini, Carlo Sisi, Elisabetta Soldini, Gerhard Wolf. Anche la Rai si e? interessata di lui con uno speciale documentario curato da Franco Simongini nel 1979.