Carrassi Francesco

Carrassi Francesco

Elezione: Giornalista, eletto Accademico d’Onore il 18.10.2017

Ruolo accademico: Accademico d’Onore

Nato a Portovenere (La Spezia), Francesco Carrassi ha iniziato il suo percorso professionale a La Stampa di Torino per poi passare alla redazione de La Nazione di Spezia.

Come cronista ha raccontato la stagione del terrorismo che nella città ligure ha vissuto momenti di tensione e di grandi rischi.

La prima parte della sua carriera si è svolta quasi interamente nel quotidiano fiorentino, toccando le principali tappe che lo hanno portato a diventare capo redattore fino alla vicedirezione vicaria nel 1992.

Nel 1998 da Firenze viene trasferito a Milano, alla prestigiosa testata del Giorno (fondato nel 1956 da Enrico Mattei), con l’incarico di vicedirettore vicario: su mandato dell’Editore contribuisce all’inserimento dell’ex quotidiano dell’Eni nella Poligrafici Editoriale e alla sinergia con gli altri quotidiani del Gruppo, Il Resto del Carlino e La Nazione.

Nel 1999 è a Bologna come vicedirettore del “Carlino”: qui contribuisce al rilancio del quotidiano, concentrandosi in modo particolare sulle edizioni dell’Emilia, della Romagna, delle Marche e di Rovigo.

Successivamente viene promosso condirettore e torna nuovamente a Firenze.

Dal 17 aprile 2002 al 29 novembre 2008 è il 40^ direttore de La Nazione, sulla poltrona che è stata di Alfio Russo, Enrico Mattei, Domenico Bartoli.

Attualmente è Direttore alla Pianificazione Editoriale Monrif (Il Resto del Carlino – La Nazione – Il Giorno).

La Nazione è il più antico quotidiano italiano (è stato fondato il 17 luglio 1859) voluto da Bettino Ricasoli, tre anni prima dell’Unità d’Italia (1861), come sostegno alla formazione della coscienza nazionale.

In questi anni ha guidato il giornale che – pur rimanendo inalterato il rapporto con le zone di diffusione che comprendono Toscana, Umbria e la provincia di La Spezia – ha subito modifiche di carattere grafico e nel sistema editoriale.

Gli sono stati assegnati, tra l’altro, alcuni premi giornalistici: “L’Ausonia” di Napoli, il premio “Accademia Medicea “di Firenze e il premio di giornalismo “Fuori di casa”, “La Scatola Magica – Il cenacolo della Cultura” di Campi Bisenzio.

Ha ricevuto altri numerosi riconoscimenti.

È ospite di trasmissioni televisive sulle tre reti Rai e partecipa a “Il Processo del lunedì” di Aldo Biscardi, e a Porta a Porta.

Nel 2007 è stato insignito del Premio Latini, de “Il Torrino” e del “Premio Sulmona”.

È membro della Giuria dei Premi Letterari Boccaccio e Gaspare Barbiellini Amidei.

Nel giugno 2017 è stato nominato nuovamente direttore del quotidiano La Nazione.